_DSF1475

Propagazione di Anfiteatro

La single vineyard di Anfiteatro è stata piantata nel 1975 e da allora produce uve fantastiche! Tuttavia con il passare degli anni le viti tendono a perdere naturalmente la loro produttività. Anfiteatro ha ancora molti decenni di vita, ma ciò nonostante non siamo rimasti a guardare.

Il Sangiovese è molto sensibile all’ambiente in cui cresce, per tanto non potevamo pensare di piantare una nuova vite e sperare nello stesso grande frutto.

La risposta? Abbiamo deciso di propagare le piante già presenti (è meno spaventoso di quanto sembri, lo promettiamo!).

Fase 1: produzione delle nuove piante

Abbiamo utilizzato le viti dell’Anfiteatro come piante madri per ottenere dei piccoli cloni che alla fine avranno il loro posto accanto alle piante del 1975.

Per fare questo, nella corso della potatura invernale del 2020, abbiamo conservato dei tralci di viti di Anfiteatro che sono stati spediti ad un vivaista specializzato. Da questi tralci sono state ottenute le marze, ossia la parte visibile della pianta che poi diventerà una vite adulta!

Forse avrete notato i piccoli astucci verdi in tutto il vigneto dell’Anfiteatro?! Questi servono a proteggere le nuove piante dagli animali che potrebbero esserne attratti per un gustoso spuntino!

Fase 2: realizzazione delle barbatelle

Le marze vengono unite a quello che si chiama portinnesto ossia al piede della pianta, che verrà interrato, le cui caratteristiche si differenziano a seconda della tipologia di suolo e dell’impianto.

L’innesto avviene sempre su “piede” americano (grazie fillossera!) e una volta sicuri che questa unione sia andata a buon fine, dopo un periodo di adattamento per le piante, queste ci sono state rispedite come barbatelloni (il nome è dovuto alla dimensione maggiore) pronti per essere piantati in vigna.

Fase 3: piantiamo le nuove baby viti di Anfiteatro

Finalmente, dopo il lungo processo di propagazione delle nostre viti per creare i nuovi cloni, siamo pronti per rimettere a dimora le barbatelle di Anfiteatro!

Il culmine di un duro lavoro per arrivare a questo, è per noi un momento veramente speciale.

E adesso aspettiamo! Le viti inizieranno a crescere in questa prima stagione e inizieranno a produrre frutti nel 2024. Tuttavia, le prime uve che verranno utilizzate per la vinificazione arriveranno al più presto nel 2022.

Se l’uva raccolta sarà simile a quella della pianta madre, la soddisfazione per questo grande lavoro sarà doppia!

Share this post
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su stumbleupon
Condividi su pocket
Condividi su email
Condividi su print

Join The Montefili Wine Club and Get First Notification of New Wine Packages, Virtual Tastings, and Tour Discounts

0

join the montefili wine club